• ASANA Comunicazione

E-commerce e tour virtuali: l’adattamento delle attività commerciali al Coronavirus

La #pandemia ha sconvolto i nostri equilibri. Uno fra tutti: ha cambiato profondamente il nostro modo di fare #shopping.

Il processo d’acquisto stava già mutando in precedenza, sempre più spesso i negozi fisici funzionavano solo come una vetrina: il consumatore entrava, visionava i prodotti, tornava a casa e decideva se acquistare online o meno.


Abbiamo sempre preferito le #vetrine fisiche a quelle online; d’altronde siamo sempre più alla ricerca di una vendita esperienziale. L’atto d’acquisto non è più funzionale all’ottenimento di un prodotto. Vogliamo che ci trasmettano un valore aggiunto, vogliamo essere messi al centro dell’attenzione sia nel momento dell’acquisto di un prodotto ma anche, e soprattutto, nelle fasi che precedono la transazione e nel post-vendita.


La chiusura dei #negozi ha interrotto ciò che eravamo soliti fare costringendoci a trovare un nuovo modo di fare compere. Allo stesso tempo ha lanciato un chiaro messaggio a tutti i #commercianti: dovete imparare ad usare la tecnologia.


Messaggio che è stato ampiamente recepito dai fratelli Ballarin, maestri vetrai, che hanno permesso ai loro #clienti fedeli e potenziali di esplorare la loro bottega di Murano tramite la realtà aumentata. Questo non ha giovato solo ai loro incassi: ha permesso anche di comunicare forte #innovazione. Hanno continuato a mantenere anche le relazioni con i propri clienti, nonostante non li potessero vedere ed accogliere all’interno del negozio.


Il #digitale consente di fare acquisti in totale #sicurezza in un momento di emergenza sanitaria.


Un altro esempio riguarda quanto fatto dal maestro gelatiere torinese Alberto Marchetti: ha sfruttato l’onda degli strumenti di videochiamata, come Zoom, per mostrare la propria offerta e vendere online.


Tutte queste storie hanno un punto in comune: avvicinano i consumatori ed instaurano relazioni tramite il digitale.


Grandi colossi come Amazon ed Ebay ci stanno abituando alla comodità dell’e-commerce, ci danno la possibilità di ricevere comodamente i prodotti a casa tempestivamente oppure di pagare online e ritirare in negozio oppure di pagare direttamente con lo smartphone.


Wwworkers Camp racconta, nella sua ultima edizione, di come 7 piccoli esercenti su 10 abbiano compreso il bisogno di dialogare e vendere online ai propri clienti.


C’è stato e ci sarà ancora bisogno di una formazione digitale, come “Accellera con Amazon” nel quale sono state formate oltre diecimila Piccole Medie Imprese.


A risentire della chiusura forzata non sono state solo le attività commerciali. Anche il turismo si è dovuto adattare. Alcuni musei e fiere hanno deciso di creare dei tour virtuali. Idea che si è rivelata utile anche per occupare le giornate delle persone che tra una canzone sui balconi ed una pizza infornata potevano visitare un museo che non avevano mai visto, riavvicinandosi così alla cultura.


Il digitale non è quindi solo uno strumento. È un’opportunità. In un mondo pieno di cambiamenti impariamo a trarne benefici.


ASANA s.r.l. può supportarti nelle tue strategie di vendita online. Offriamo supporto nella comunicazione: sia sui social che di ottimizzazione SEO del tuo sito web.

Per maggiori informazioni scrivi a info@asana.srl


#ecommerce #coronavirus #covid #covid19 #acquistoonline #vendita #comprare #online #digitale #pagamentoelettronico #clickandcollect #realtàaumentata #negozio #consegna #consegnaacasa #delivery

3 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti